in , ,

L’episodio elettorale di John Oliver che denunciava la copertura “addulatrice” di Modi resa non disponibile in India [INDIPENDENTE]

l’episodio-elettorale-di-john-oliver-che-denunciava-la-copertura-“addulatrice”-di-modi-resa-non-disponibile-in-india-[indipendente]
L’episodio elettorale di John Oliver che denunciava la copertura “addulatrice” di Modi resa non disponibile in India [INDIPENDENTE]

Ultime notizie

Per ricevere avvisi gratuiti sulle ultime notizie in tempo reale inviati direttamente nella tua casella di posta, iscriviti alle nostre e-mail sulle ultime notizie

Iscriviti alle nostre e-mail gratuite sulle ultime notizie

John Oliver ha definito le “lodi acritiche e servili” di Narendra Modi nel suo ultimo episodio di La scorsa settimana stasera, che non è elencato nel partner di streaming ufficiale dello spettacolo in India e non è inoltre disponibile per la visualizzazione su YouTube.

L’ultimo episodio dello show è incentrato sulle elezioni generali indiane, sull’aumento del sentimento anti-musulmano e sulla censura sotto il mandato di due mandati del primo ministro Modi.

Un breve frammento dell’episodio pubblicato da un utente su X mostrava un segmento che parlava della “visione filo-indù dell’India” di Modi, intervallato da filmati di un agente di polizia che prendeva a calci uomini musulmani in preghiera, e di un altro funzionario arrestato per aver ucciso tre musulmani durante una allenarsi elogiando Modi.

Segui la nostra copertura in diretta sulle elezioni indiane 2024 qui.

Ha aggiunto che Modi e il suo partito hanno una “lunga storia di adesione al nazionalismo indù” e hanno rifiutato “la storia dell’India come nazione pluralistica e il tentativo di spingerla a diventare esplicitamente indù”.

Il comico britannico ha definito questo aumento dell’estremismo “non un difetto della leadership di Modi, è una caratteristica”.

Oliver ha messo in dubbio quello che ha definito “l’elogio acritico e servile di un uomo che è, per usare un eufemismo, una figura profondamente complicata”. Ha detto che dovrebbe essere possibile parlare del bene che Modi ha fatto, oltre ad essere critici nei confronti del fatto che “molti indiani vivono nella paura attiva di ciò che lui sembra più che felice di rappresentare”.

“Lui (Modi) inizialmente ha condotto una campagna per espandere l’accesso ai servizi igienico-sanitari e alle strutture idriche e ha investito miliardi in un ammodernamento a livello nazionale delle strade, delle ferrovie, degli aeroporti e dei porti marittimi del paese. Oltre a ciò, ci sono stati programmi per alleviare la povertà, per i quali alcuni cittadini lo ringraziano personalmente”, ha detto Oliver.

Tuttavia, ha sottolineato che l’India ha cambiato la definizione di povertà per includere meno persone rispetto a prima.

“Esatto, chiunque può sbarazzarsi di ‘tutta’ la povertà se si cambia la definizione di ‘povera gente’ con qualcos’altro, come, non so, ‘idranti’ o ‘serpenti opposti'”, ha detto Oliver.

Ha detto che non era sicuro se l’episodio sarebbe andato in onda in India, e ha collegato due siti web, oppostinakes.com – che una volta visitato mostrerà agli utenti fatti sui “serpenti opposti” – e howtoeatmangoes.com, un riferimento a una vecchia intervista in cui l’attore indiano Akshay Kumar ha intervistato Modi e gli ha chiesto se gli piacevano i manghi.

“Quindi, se questo spettacolo viene cancellato, e se hai amici o parenti che vivono in India e vorrebbero vederlo, incoraggiali a visitare OppositeSnakes.com dove troveranno tonnellate di fatti affascinanti sui serpenti opposti, come così come un video di 25 minuti intitolato ‘opposite Snakes’, che è, in effetti, l’intera storia”, ha detto Oliver.

“Secondo alcune stime, solo un milione di persone controlla oggi circa l’80% della ricchezza dell’India. E man mano che loro sono diventati più ricchi, gran parte del paese è diventata più povera.

“Sotto Modi, il Paese è sceso nell’indice globale della fame e ora si trova dietro la Corea del Nord e il Sudan dilaniato dalla guerra. E si potrebbe pensare che tutto questo sarebbe un terreno fertile da sfruttare per i critici di Modi, ma in realtà è difficile farlo in India”.

Oliver ha poi sottolineato che le reti di notizie critiche nei confronti di Modi hanno dovuto affrontare irruzioni della polizia per evasione fiscale, e che Modi non ha indetto una sola conferenza stampa negli ultimi 10 anni, seguite da spezzoni di varie interviste concesse da Modi con domande che sono “l’opposto di duro”.

“Fondamentalmente, se critichi Modi, ci sono buone probabilità che le cose diventino molto spiacevoli per te”, ha detto Oliver.

“Le critiche significative a Modi sono scarse in TV in India”.

La pagina YouTube dell'episodio visualizzato in India

La pagina YouTube dell’episodio visualizzato in India (LastWeekTonight/YouTube)

Uno screenshot dalla home page di oppositori.com

Uno screenshot dalla home page di OPPORPSNAKES.COM (Oppositesnakes.com)

Uno screenshot dalla home page di howtoeatmangoes.com

Uno screenshot dalla home page di howtoeatmangoes.com (Howtoeatmangoes.com)

L’episodio non è attualmente elencato su JioCinema, di proprietà del gruppo maggioritario Reliance, il partner di streaming ufficiale dello spettacolo in India.

In precedenza, un episodio del 2019 di La settimana scorsa stasera con John Oliverè stato rimosso anche , incentrato sulla visita di Modi e dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump in India. All’epoca, il partner di streaming dello show era Disney+ Hotstar, che fu ampiamente criticato per aver bloccato il video e persino denunciato dallo stesso Oliver.

Bloomberg aveva riferito all’epoca che un rappresentante del Ministero indiano dell’Informazione e della Radiodiffusione aveva affermato che il governo non era coinvolto nella questione.

I risultati saranno annunciati il ​​4 giugno, con gli exit poll che prevedono una grande vittoria per un’alleanza guidata dal partito di Modi per guidare un terzo mandato storico.

L’indipendente ha contattato YouTube e un portavoce di JioCinema per un commento.

blank

Scritto da Stand Up Comedy Italia

Stand Up Comedy Italia, con i suoi 50.000 fan su Facebook (e migliaia di lettori giornalieri sul sito), è la più grande community italiana dedicata all'umorismo Stand Up. Da quando è stata fondata nel 2014 dal comico Nicola Selenu, Stand Up Comedy Italia ha organizzato oltre 300 spettacoli umoristici in tutta Italia, ospitando i più interessanti comici italiani in circolazione ed è per questo diventata il punto di riferimento per gli spettacoli umoristici di qualità sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

boarders-tornera-per-la-serie-2-[commedia-britannica]

Boarders tornerà per la serie 2 [COMMEDIA BRITANNICA]

aisling-bea-annuncia-la-gravidanza-prendendo-in-giro-l’aspetto-giovanile-di-paul-rudd-[indipendente]

Aisling Bea annuncia la gravidanza prendendo in giro l’aspetto giovanile di Paul Rudd [INDIPENDENTE]