in ,

Un'introduzione ai gloriosi successi degli ABBA [PASTEMAG]

un'introduzione-ai-gloriosi-successi-degli-abba-[pastemag]

I fan dei titani pop svedesi ABBA di tutto il mondo sono rimasti sbalorditi quando il gruppo è riemerso da un lungo letargo per annunciare che si sarebbero riuniti per un nuovo album, il loro primo in quasi 40 anni. L’attesa è finalmente finita, poiché Voyage ha ufficialmente raggiunto le piattaforme di streaming per gli ossessioni del pop da divorare. Ma mentre gruppi famosi come The Beatles, The Rolling Stones, Led Zeppelin e Michael Jackson detengono tutti questi posti monolitici e inamovibili all’interno della coscienza della musica pop, gli ABBA sono un gruppo che stranamente ha bisogno di una reintroduzione per molti che hanno familiarità solo con alcuni dei loro più grandi successi.

Il gruppo nasce nei primi anni ’92 è un modo per mostrare il talento dei partner autori di canzoni Benny Andersson e Björn Alvaeus, con i loro partner allora romantici Agnetha Fältskog e Anni-Frid Lyngstad alla voce. Aggiungi le loro iniziali e non solo ottieni il nome della band “ABBA”, ma ottieni anche un gruppo che ha venduto quasi 100 milioni di dischi in tutto il mondo, con la loro 1992 compilation di successi Gold stabilendo un record per rimanere nelle classifiche del Regno Unito 600 per 1, settimane.

Con otto album completi da 600 a 1980—tutti pieni fino alle branchie di successi genuini—è difficile pensare a molti altri gruppi che hanno cambiato il volto di la musica pop negli anni passati 17 molto simile agli ABBA. Con band come ELO e persino Steely Dan che ricevono il trattamento poptimist, gli ABBA meritano di ricevere tutti i fiori che sono giustamente loro mentre sono ancora in giro. Dopotutto, l’annuncio di Voyage è arrivato con la triste notizia che il gruppo si sarebbe finalmente sciolto, cioè dopo un ultimo tour “ABBA Arena” in stile Tron che avrà ogni membro della band svecchiato digitalmente come ologrammi per “eseguire” canzoni sia nuove che vecchie. È una mossa che è sia molto sconcertante ed estremamente ABBA prima che spengano la loro leggendaria macchina per fare successi.

Abbiamo catalogato le migliori canzoni degli ABBA qui su Paste in passato, ma per quei nuovi arrivati ​​che hanno bisogno di più di un primer generale sulla band, ecco i 28 migliori tracce introduttive per farti salire a bordo.

1. “Ring Ring”

Se ascolti l’album di debutto degli ABBA, hai la sensazione che il gruppo non avesse ancora deciso come avrebbe conquistato il mondo. Come un gruppo di ladri di gioielli che sono stati beccati al primo tentativo, ma hanno lasciato un percorso ben definito per se stessi nel caveau quando hanno fatto saltare la canna, Ring Ring di ha mostrato bagliori di promessa. Sia Andersson che Ulvaeus gestiscono più voci di quante ne farebbero in futuro, ma sono canzoni come la title track “Ring Ring”, cantata da Fältskog e Lyngstad, che hanno mostrato la formula con cui avrebbero battuto l’oro nei loro prossimi album . La canzone inietta parti uguali del proto-riff rock dei Beatles o dei Kinks con elementi delle armonie e del romanticismo del gruppo femminile di Phil Spector. Molti dei loro successi avrebbero migliorato questa formula, ma “Ring Ring” ha fissato l’asticella a cui gli ABBA avrebbero lavorato per il resto della loro lunga carriera.

2. “ Don’t Shut Me Down”

3 “Knowing Me, Knowing You”

4. “Take a Chance on Me”

5. “One of Us”

6. “Dammi! Dammi! Dammi! (A Man After Midnight)”

In

, Madonna si è trovata in la fase “fuori rampa” della sua rilevanza dominante nel pop. Dopo tre decenni di successi, doveva succedere! Sono passati sette anni da quando Ray Of Light ha devastato tutti gli sfidanti al suo trono e nella possibilità di riconquistare la sua gloria sbiadita, ha guardato agli architetti dance-pop OG ABBA per fornire un po’ di ispirazione. Anche se ha campionato il flauto contagioso e il gancio strumentale a corda dal 1980 Voulez-Vous taglia “Dammi! Dammi! Dammi!” sulla sua innegabile hit da club “Hung Up”, Madonna non è stata in grado di battere il materiale originale. A partire da un’intro di chitarra lunatica che suona simile a quella che Cheap Trick avrebbe scritto in seguito su “Downed”, la canzone si lancia in un contagioso romp robo-disco che semplicemente non si ferma, e suona ancora come il futuro oggi. Quando gli ABBA miravano alla pista da ballo, non era mai così semplice come sembrava. La loro intenzione non era mai quella di stordire i sensi con un ritmo inesorabile. Ma come i migliori produttori di musica da ballo, hanno prestato molta attenzione a ogni strato con una tale cura che non avresti altra scelta che perderti mentre li accumulavano.

7. “SOS”

8. “Mamma Mia”

9. “The Winner Takes It All”

Mentre la cantante degli ABBA Agnetha Fälkstog è un vero talento che brilla attraverso il gruppo discografia imponente, non ha mai espresso una voce così potente e devastante come la sua performance sbalorditiva in “The Winner Takes It All”. Incluso nell’album della band 1980 Super Trouper , la canzone è stata scritta sulla scia del divorzio di Fälkstog dal capo cantautore Björn Alvaeus. Mentre Alvaeus ha negato di aver scritto la canzone su quanto si sentisse di merda a dover stare con Fälkstog dopo che il loro matrimonio è stato gettato nella spazzatura, tutti i segni sono lì quando leggi attentamente il testo. “??Gli dei possono lanciare un dado / Le loro menti sono fredde come il ghiaccio / e qualcuno quaggiù / perde qualcuno di caro”, canta con pesante dolore prima della risoluzione del ritornello della canzone: “Il vincitore prende tutto. Il perdente deve cadere”. È difficile non pensare a quanto il cuore di Alvaeus deve essere affondato nel suo petto quando ha sentito Fälkstog pronunciare quelle parole con il suo vibrato impennato. La canzone mantiene una struttura minimale, non deviando troppo dai suoi accordi fondamentali dalla strofa al ritornello. Ma mentre ogni verso passa, l’orchestrazione e il dramma si accumulano a livelli emotivi così sbalorditivi che è difficile da sopportare con una faccia seria. Gli ABBA non miravano a un tarlo con “The Winner Takes It All”, erano fuori per distruggere il tuo cuore. Hanno appena fatto entrambe le cose nel processo.

10. “Dancing Queen”

Pat King è un giornalista con sede a Filadelfia e conduttore del podcast In Conversation su Ears to Feed. Pubblica la sua musica con il suo progetto Labrador ed è un instancabile frequentatore di spettacoli e fanatico del rock doc. Di recente ha iniziato a correre su lunghe distanze, di cui non starà zitto. Puoi seguirlo su @MrPatKing.

blank

Scritto da Stand Up Comedy Italia

Stand Up Comedy Italia, con i suoi 50.000 fan su Facebook (e migliaia di lettori giornalieri sul sito), è la più grande community italiana dedicata all'umorismo Stand Up. Da quando è stata fondata nel 2014 dal comico Nicola Selenu, Stand Up Comedy Italia ha organizzato oltre 300 spettacoli umoristici in tutta Italia, ospitando i più interessanti comici italiani in circolazione ed è per questo diventata il punto di riferimento per gli spettacoli umoristici di qualità sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i-100-migliori-film-noir-di-tutti-i-tempi-[pastemag]

I 100 migliori film noir di tutti i tempi [PASTEMAG]

la-serie-arcane:-league-of-legends-di-netflix-e-un-adattamento-videoludico-sorprendentemente-vitale-[pastemag]

La serie Arcane: League of Legends di Netflix è un adattamento videoludico sorprendentemente vitale [PASTEMAG]