in , ,

Aggiornamento JFL: il keynote di Neal Brennan afferma che la commedia non è sotto attacco [INTERROBANG]

aggiornamento-jfl:-il-keynote-di-neal-brennan-afferma-che-la-commedia-non-e-sotto-attacco-[interrobang]

Entro giovedì a Just for Laughs, l’ego è denso. Le persone sono competitive e vorticose. Squadre di assistenti con più cellulari di quanti ne possano gestire lanciano sguardi di giudizio mentre corrono per recuperare il ritardo. Le squadre di notizie coprono grandi nomi e rimescolano le persone dai loro colpi. I comici sono stanchi. Alcuni di loro sono carichi dei loro risultati. Entro giovedì si sono svolti gli ambiti New Faces Showcases. Il ritmo di JFL è sempre stato estenuante, e ancora di più dopo che non lo facevamo tutti da 2 anni.

Neal Brennan è sempre uno dei miei atti imperdibili al JFL. Giovedì ha tenuto un keynote sullo stato della commedia. La commedia intitolata è buona. Anche se non è mai inscatolato dalla struttura tradizionale. Questo è un raro momento in cui quello che hai da dire è secondario rispetto all’umorismo.

Ha aperto dicendo che gli attacchi fisici a Chapelle e Chris Rock erano gli unici veri attacchi alla commedia. Il suo Keynote era una riformulazione, sostenendo che la commedia non è sotto attacco e come la commedia sia semplicemente sotto più controllo a causa del suo stato mutevole nella cultura principale.

Ha condiviso alcuni brillanti esempi di come i comici sono fidati, amati e accolti prima di condividere storie personali di come la commedia gli abbia regalato i suoi sogni più sfrenati e anche che ci vuole lavoro. Lavoro duro. Ha chiuso con un consiglio serio. “Quando sei giù, l’industria ti guarderà attraverso. Non puoi essere in una commedia senza pensare che la tua carriera è finita 3 o 4 volte.”

Il discorso era commovente ma fin troppo vero.

Ha anche riassunto Just for Laughs in questo modo: “Il festival è pieno di manager sudati che conosco a malapena in cortometraggi che mi chiedono se vedrò John Mulaney”.

As finito il discorso sono uscito a scrivere, lontano dagli occhi abbaglianti dei titolari di pass.

Ho avuto un momento in cui Jeffery Gurian mi ha detto che gli piaceva il mio vestito: un vestito bianco con i graffiti francesi addosso it ….è stato un incoraggiamento sufficiente. Sono scivolato in ascensore, avevo una scadenza. Mentre mi sedevo per scrivere ho dato a Marc Maron un segno di pace

Presto ha iniziato a piovere e, preoccupato che gli sguardi giudicanti avrebbero rovinato la carriera se fossi tornato in quell’hotel, sono entrato la pioggia tornava al mio Hotel, il mio vestito bianco da graffiti francesi diventava sempre più trasparente.

Con ogni goccia di pioggia i discorsi di Neal cominciavano a inondarmi di più. La commedia è estenuante e vulnerabile mentre continuavo a camminare sotto la pioggia, finalmente raggiungendo il mio hotel, ho comprato un ombrello e ho deciso che qualunque cosa accada, stavo tornando fuori.

La pioggia ha smesso ma io ho portato il mio ombrello per il resto della serata.

Leggi altre notizie sulla commedia.

blank

Scritto da Stand Up Comedy Italia

Stand Up Comedy Italia, con i suoi 50.000 fan su Facebook (e migliaia di lettori giornalieri sul sito), è la più grande community italiana dedicata all'umorismo Stand Up. Da quando è stata fondata nel 2014 dal comico Nicola Selenu, Stand Up Comedy Italia ha organizzato oltre 300 spettacoli umoristici in tutta Italia, ospitando i più interessanti comici italiani in circolazione ed è per questo diventata il punto di riferimento per gli spettacoli umoristici di qualità sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

aggiornamento-jfl:-jimmy-carr-offre-una-piacevole-frustata-alla-salle-wilfred-pelltier-[interrobang]

AGGIORNAMENTO JFL: Jimmy Carr offre una piacevole frustata alla Salle Wilfred Pelltier [INTERROBANG]

il-trailer-di-“little-demon”,-prodotto-da-dan-harmon,-e-qui-[thelaughbutton]

Il trailer di “Little Demon”, prodotto da Dan Harmon, è qui [THELAUGHBUTTON]