in ,

Alma's Not Normal e Don't Hate The Playaz vincono i Broadcast Awards [COMMEDIA BRITANNICA]

alma's-not-normal-e-don't-hate-the-playaz-vincono-i-broadcast-awards-[commedia-britannica]

venerdì 2022 febbraio 2022 , 8: 20am

  • Miglior programma comico: Alma’s Not Normal
  • Miglior programma di intrattenimento: Don’t Hate The Playaz

Alma non è normale. Alma Nuthall (Sophie Willan). Copyright: Expectation Entertainment

I vincitori dei Broadcast Awards 2022 sono stati rivelati durante una cerimonia a Londra ieri sera (10 febbraio). I premi, organizzati dalla rivista di settore TV, sono premi molto ambiti da chi fa programmi televisivi.

Alma’s Not Normal ha vinto nella categoria Miglior Programma Commedia. La serie BBC Two, trasmessa a settembre e ottobre, è scritta e interpretata da Sophie Willan.

Broadcast ha notato che la serie ha esplorato “alcuni argomenti difficili per una sitcom, tra cui la povertà, la crescita nell’assistenza, nelle dipendenze, nei senzatetto, nella salute mentale e nel lavoro sessuale, in un modo totalmente gioioso, del tutto onesto e incredibilmente credibile, secondo un giudice, che ha affermato di non aver mai visto niente di simile prima.”

Il giudice ha osservato: “Anche se infuriato per il sistema, Willan ha creato personaggi adorabili, vulnerabili ed esilaranti che rimarranno con te per molto tempo e ti faranno davvero pensare.”

Un altro giudice ha affermato che lo spettacolo racconta una “storia avvincente in un modo davvero originale”, con un “perfetto equilibrio tra gioia, battute implacabili, personaggi brillanti, cast e interpretazioni”.

“Proprio come Alma, lo spettacolo è tutt’altro che normale”, ha aggiunto un altro. “È davvero speciale: commovente, innovativo e molto, molto divertente.”

La trasmissione ha anche notato che lo spettacolo, prodotto da Expectation, ha utilizzato attori locali per aggiungere autenticità alla serie, che è ambientata nella città natale di Willan, Bolton, mentre i care leaver locali hanno avuto l’opportunità di ricoprire ruoli di produzione.

Nel frattempo, lo spettacolo We Are Lady Parts nella rosa dei candidati è stato molto apprezzato dai giudici. Broadcast ha dichiarato: “Nella commedia musicale sovversiva in sei parti di Nida Manzoor, la studentessa di dottorato Amima è persuasa a unirsi a una band punk femminile musulmana come loro improbabile chitarrista solista. I giudici hanno affermato che lo spettacolo sfida le norme culturali e ridefinisce il modo in cui le donne musulmane sono rappresentate sullo schermo”.

La rosa dei candidati comprendeva anche Dreaming Whilst Black, Ghosts, Ladybaby e Starstruck.

Non odiare il Playaz. L’immagine mostra da L a R: Lady Leshurr, Jordan Stephens, Shortee Blitz, Maya Jama. Copyright: Monkey Kingdom

Altrove nei premi, il panel di ITV2 Don’t Hate The Playaz ha vinto nella categoria Miglior programma di intrattenimento, battendo gli altri candidati The Ranganation, I Sono una celebrità… Portami fuori di qui! , Strictly Come Dancing , Il cantante mascherato e Troppo caldo da gestire.

La trasmissione ha dichiarato: “Don’t Hate The Playaz fonde il mondo dell’hip-hop con un tradizionale formato di spettacolo di intrattenimento per creare una serie dinamica che si diletta nel suo spirito anarchico.

“Le riprese in un ambiente in stile concerto con una messa in scena minima consente al pubblico e al talento di essere al centro della scena, aggiungendo all’atmosfera autentica della serie, che l’ha resa ‘un’aggiunta molto fresca a ITV2’, secondo i nostri giudici.

“Sono rimasti particolarmente colpiti dal casting, che sembra ‘naturale e legato alla gente ar cultura in un modo attuale e fresco’. La star di Rizzle Kicks Jordan Stephens, Lady Leshurr e Maya Jama conducono, insieme a una ricca gamma di musicisti e ospiti comici, tra cui le leggende del rap The Sugarhill Gang e Dizzee Rascal.

“La serie ha anche fornito il prima tutta nera, tutta la formazione femminile in un panel show britannico.

“Don’t Hate The Playaz si è guadagnato la reputazione di coltivare nuovi talenti. Gli ampi giri, che vanno dall’esecuzione di una lettera d’amore alla propria città natale al rap in un solo respiro, consentono al talento di intrattenere con un’autenticità che non sminuisce o esaurisce il suo nucleo musicale.

“Ciò ha portato lo spettacolo ITV2 ad attingere con successo a un pubblico diversificato, in parte perché, secondo un giudice, non ‘calza la diversità, la abbraccia’.”

Altri vincitori dei premi includevano il dramma It’s A Sin , il documentario La fattoria di Clarkson e il dramma medico 20Infortunio. L’elenco completo dei vincitori di tutte le categorie è disponibile su broadcastawards.co.uk

blank

Scritto da Stand Up Comedy Italia

Stand Up Comedy Italia, con i suoi 50.000 fan su Facebook (e migliaia di lettori giornalieri sul sito), è la più grande community italiana dedicata all'umorismo Stand Up. Da quando è stata fondata nel 2014 dal comico Nicola Selenu, Stand Up Comedy Italia ha organizzato oltre 300 spettacoli umoristici in tutta Italia, ospitando i più interessanti comici italiani in circolazione ed è per questo diventata il punto di riferimento per gli spettacoli umoristici di qualità sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

david-cross-sta-pubblicando-il-suo-nuovo-speciale,-“i'm-from-the-future”-[thelaughbutton]

David Cross sta pubblicando il suo nuovo speciale, “I'm From The Future” [THELAUGHBUTTON]

james-acaster-pubblichera-un-libro-sull'abbandono-dei-social-media-[commedia-britannica]

James Acaster pubblicherà un libro sull'abbandono dei social media [COMMEDIA BRITANNICA]