in , , , ,

Dalle battute stridule alle barzellette sporche: la gamma di Bob Saget [THELAUGHBUTTON]

dalle-battute-stridule-alle-barzellette-sporche:-la-gamma-di-bob-saget-[thelaughbutton]

Il mondo dello spettacolo tende a incasellare le persone. Se c’è qualcosa che fai, e lo fai bene, è quello che fai. È molto difficile liberarsene e dimostrare che sai fare bene una varietà di cose. Ma ci sono quelli che possono liberarsi da queste restrizioni. E Bob Saget è uno di quei rari casi.

Saget è venuto alla ribalta per primo alla fine 70 e 80 è nel circuito di stand-up. Come ormai tutti sanno, l’atto di Saget potrebbe contenere materiale più del secondo anno o più sporco. Ma c’era un’innocenza infantile nel modo in cui si avvicinava in piedi, in una sorta di flusso di coscienza – di solito utilizzando battute esilaranti – quando era sul palco. Hai la sensazione che non sapesse nemmeno che sarebbe andato in certi posti, eppure era lì. Era anche dannatamente bravo con la chitarra, cosa che sarebbe scoppiata durante il suo atto.

Naturalmente, Saget alla fine divenne un nome familiare a metà 80 è Danny Tanner in

Dopo aver lasciato ABC e i ruoli perfettamente puliti, Saget ci ha dato una sensazione migliore per quello che tipo di portata che ha. Ha esordito alla regia con il film drammatico per la TV For Hope, che segue una donna che combatte la sclerodermia. Era qualcosa di vicino alla sua stessa vita, poiché ha perso sua sorella a causa della malattia. In seguito, ha realizzato la sua prima commedia teatrale,

Uno dei suoi più noti concerti post-Full House è stato il suo cameo memorabile e divertente in Semi Cotto nel film documentario omonimo. Accanto al solo Gilbert Gottfried, Saget scappa con l’intero film con la sua interpretazione che diventa sempre più sporca man mano che diventa descrittiva.

In 2005, ha avuto un altro morso alla sitcom mela come voce del narratore nel fortunatissimo Come ho incontrato tua madre. In un’altra svolta sorprendente, è persino salito sul palco di Broadway, apparendo nelle produzioni di

Quando si trattava di Bob Saget, non importava cosa stesse facendo. Commedia, recitazione, regia, essere sporchi o perfettamente puliti. È stato erroneamente etichettato come un fumetto scioccante o sporco. Potrebbe esserlo a volte, certamente. Ma potrebbe anche essere molto di più. C’erano molte sfaccettature e livelli nella sua commedia. Era così bravo in tutto. Come la perdita del suo buon amico Norm MacDonald, la sua perdita è sicuramente quella che colpirà duramente la comunità della commedia. E con buona ragione. Che riposi in pace.

03570

blank

Scritto da Stand Up Comedy Italia

Stand Up Comedy Italia, con i suoi 50.000 fan su Facebook (e migliaia di lettori giornalieri sul sito), è la più grande community italiana dedicata all'umorismo Stand Up. Da quando è stata fondata nel 2014 dal comico Nicola Selenu, Stand Up Comedy Italia ha organizzato oltre 300 spettacoli umoristici in tutta Italia, ospitando i più interessanti comici italiani in circolazione ed è per questo diventata il punto di riferimento per gli spettacoli umoristici di qualità sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

la-commedia-subisce-un'altra-sconvolgente-perdita:-bob-saget-e-morto-a-65-anni-[interrobang]

La commedia subisce un'altra sconvolgente perdita: Bob Saget è morto a 65 anni [INTERROBANG]

questa-settimana-nella-commedia:-ricky-gervais-torna-con-l'ultima-stagione-di-“after-life”-[thelaughbutton]

Questa settimana nella commedia: Ricky Gervais torna con l'ultima stagione di “After Life” [THELAUGHBUTTON]