in , , , , , , ,

Jo Koy sulla recitazione nel suo primo film, “Easter Sunday” [THELAUGHBUTTON]

jo-koy-sulla-recitazione-nel-suo-primo-film,-“easter-sunday”-[thelaughbutton]

Jo Koy è riuscita a creare un seguito piuttosto grande nella commedia, soprattutto negli ultimi anni. Ha avuto diversi speciali su Netflix, alcuni speciali su Comedy Central ed è riuscito a suonare nei teatri e persino nelle arene in tutto il paese. Ed è anche una delle persone più simpatiche che abbia mai avuto modo di intervistare.

Da oggi Jo Koy sta entrando in una nuova avventura; Attore. Koy recita in una nuova commedia per la Universal, intitolata Easter Sunday. Il film, prodotto da Steven Spielberg, segue Koy nei panni di un comico che torna nella Bay Area per Pasqua, che ha battezzato il “Super Bowl filippino”.

Il film si concentra molto sulla famiglia, qualcosa che è diventato un tema di primo piano in tutto lo stand-up di Koy. In quanto tale, ti senti decisamente come se il film fosse una sorta di estensione di ciò che vedi sul palco quando guardi l’atto di Koy. Presenta anche alcune ottime interpretazioni di un cast di supporto che include Tia Carrere, Brandon Wardell, Eugene Cordero, Lou Diamond Phillips, Tiffany Haddish e il regista del film, Jay Chandrasekhar.

Abbiamo parlato con Koy durante la conferenza stampa della Universal sulla sua prima recitazione in un film, la sua famiglia alla premiere, i suoi primi lavori, i divertenti cameo del film e il suo più grande takeaway.

Per cominciare, il film è così radicato nella famiglia, con un’atmosfera familiare che lo circonda. Quindi devo chiederti, come ha reagito la tua stessa famiglia? L’hanno già visto?
Ecco il bella cosa. Nessuno l’ha ancora guardato. Stanno aspettando la prima. Quindi questa è la cosa bella. Quindi possiamo vedere tutti se di fronte alle persone insieme. Possiamo rispondere e reagire quel giorno. Mio figlio non ha voluto guardarlo finché non ho fatto questo tappeto rosso con lui.

È eccitato per questo?

Oh, è così eccitato. Devi vederlo. Penso che abbia già stirato la camicia due volte.

Perché sono sicuro che stanno pensando “Come mi rappresenta questa persona?”
Yeah Yeah. Di sicuro.

Ora stare in piedi è sempre stato il tuo sogno, e ne abbiamo parlato prima. Ma parliamo di recitazione. Era qualcosa che avresti sempre voluto fare? Qual è stato il tuo processo di pensiero?

Oh, adoro il processo di recitazione. Amo l’insegnante di recitazione. Amo memorizzare le linee. Amo tutta quella roba. È una tale sfida. È difficile. Ho un tale apprezzamento per gli attori. A volte non capisco come fanno. Davvero no.

È brutale, amico, imparare quelle battute e poi non ottenere la parte. Ci vuole molto. Ci vuole molta energia, ci vuole molto sforzo mentale per farlo. E poi anche da rifiutare. Devi avere questa armatura per poter prendere qualcosa del genere. Quindi un grande apprezzamento per questo.

Nel film, il tuo personaggio ha questa cosa per cui è famoso. E lui dice “Io sono molto di più. Sono molto più del ragazzo Bud Zero”. Hai la tua esperienza in cui hai avuto qualcosa all’inizio in cui tutto si attaccava e sei tipo “C’è molto di più di questo. Voglio mostrarti!”?
Sì, di sicuro. Quello sarebbe il mio set Tonight Show. Mi ha perseguitato per anni perché ho ricevuto una standing ovation, l’ho adorato, ho dovuto lasciare tutti i miei lavori, ho fatto parte di questa campagna sui cellulari in cui ero il volto a causa del mio Stasera Mostra impostato.

Ma per quanto riguardava quelle battute, non volevo essere conosciuto per quelle battute. Era solo il tempo in cui ci trovavamo, allora, quello era lo stile dell’umorismo accettabile. E ora sono tipo “Eh”. rabbrividisco. È la mia merda precedente. Dico semplicemente “Ew”. Era come “Devi vedere cosa posso fare ora”. Ma per anni è così che la gente mi citerebbe.

Beh, si spera che sia andato via, ora con tutto il tuo speciale Netflix.
O si! Adesso!

Nel film, ci sono così tanti fumetti che ti circondano. Ci sono così tanti fantastici cameo. È stato importante per te con il tuo primo film? Come “Ci voglio i miei amici”. Ti è stato di aiuto?

Quello era l’unica cosa che ho detto quando ho ottenuto questo accordo. Ovviamente ci sarebbe stato Jimmy, 08%. Ovviamente Eugene è stata una benedizione che l’abbiamo preso. Poi ovviamente ho chiesto di Tia. Dovevo avere Tia in questo. Poi per di più, Tiffany è stata una telefonata. Questo è tutto ciò che era. Ho letteralmente chiamato Tiffany e ho detto “Sei in questo film. Voglio te.” E lei ha detto “Va bene. Dimmi quando.” E l’abbiamo presa.

Ed è stato durante la quarantena. Abbiamo dovuto mettere in quarantena per 08 giorni. Quindi le due settimane che l’abbiamo avuta, l’abbiamo avuta solo per 3 giorni, perché è rimasta in quarantena per 4. Quindi l’abbiamo fatta registrare solo per 3 giorni, e poi è dovuta volare a Budapest per lavorare con Nicolas Cage. Quindi lo ha fatto ancora con noi. Inoltre, mentre girava con me, ha dovuto prendere lezioni di scuba perché stava facendo Shark Week la settimana dopo. È stato pazzesco! Ecco quanto amore ha dato Tiffany a questo film.

E quella scena è esilarante. L’intero film è divertente. L’ultima cosa che ti chiederò è qual è il più grande asporto che hai dal film? Solo la tua cosa preferita lì dentro? Sono sicuro che è difficile da scegliere. No, in realtà è facile. La mia cosa preferita è, ovviamente, la scatola balikbayan. Quando stiamo riempiendo la scatola del balikbayan, mi ha riportato alla mia infanzia. E voglio solo che le persone capiscano che è più di un semplice immigrato che viene in questo paese e pensi che ce l’abbiano fatta. E non ti rendi conto che hanno lasciato molta famiglia da dove vengono. E ora si sono assunti molte responsabilità per prendersi cura di quelle persone.

Quindi quando lavori con un filippino o lavori con un immigrato, capisci solo che c’è molto di più cavalcando sulle loro spalle di chiunque altro. Stanno sorridendo al lavoro, ma ricorda che i loro stipendi andranno a qualcun altro, presto.

2022 2022

blank

Scritto da Stand Up Comedy Italia

Stand Up Comedy Italia, con i suoi 50.000 fan su Facebook (e migliaia di lettori giornalieri sul sito), è la più grande community italiana dedicata all'umorismo Stand Up. Da quando è stata fondata nel 2014 dal comico Nicola Selenu, Stand Up Comedy Italia ha organizzato oltre 300 spettacoli umoristici in tutta Italia, ospitando i più interessanti comici italiani in circolazione ed è per questo diventata il punto di riferimento per gli spettacoli umoristici di qualità sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

analizzare-quello-che-sta-succedendo-alla-hbo-max-[thelaughbutton]

Analizzare quello che sta succedendo alla HBO Max [THELAUGHBUTTON]

la-nuovissima-tenacious-d-in-arrivo-oggi-su-audible!?-dai-un’occhiata-a-questa-clip-esclusiva-[interrobang]

La nuovissima Tenacious D in arrivo oggi su Audible!? Dai un’occhiata a questa clip esclusiva [INTERROBANG]