in ,

Le donne hanno bisogno di una voce, hanno così tanto di cui parlare, afferma la cabarettista Sharul Channa [INDIANEXPRESS]

le-donne-hanno-bisogno-di-una-voce,-hanno-cosi-tanto-di-cui-parlare,-afferma-la-cabarettista-sharul-channa-[indianexpress]

Women need a voice, they have so much to talk about, says stand-up artiste Sharul Channa Dopo le esibizioni a Pune e Chandigarh, Channa si esibirà a Mumbai, Bangalore, Chennai e Hyderabad, tra gli altri.

Dopo che la cabarettista Sharul Channa (nella foto) alias Pottymouth si è esibita in un set a Sydney, in Australia, un uomo si è avvicinato a lei e le ha detto: “sei molto divertente per una donna”. Ha risposto: “Sei molto onesto per essere un uomo”. Channa è in viaggio per l’India con il suo spettacolo, ‘Pottymouth by Sharul Channa’, che si esibisce da due anni a Singapore, dove vive, nell’ambito della Giornata internazionale della donna.

Dopo le esibizioni a Pune e Chandigarh, Channa si esibirà a Mumbai, Bangalore, Chennai e Hyderabad, tra gli altri. Ad Austin 40 Cafehouse a Pune e Platinum Arts Club, Chandigarh, ha fatto ridere la casa mentre affrontava questioni come la femminilità, le esperienze delle donne e sfide. Ricordava i voti misogini al suo matrimonio, così come il tempo in cui era volata in India per gli ultimi riti di sua nonna e il prete le aveva detto: “Le donne non possono partecipare ai funerali”.

“Le donne hanno bisogno di una voce, hanno tanto di cui parlare. Uso i miei set per chiarire l’idea sbagliata sul fatto che il femminismo sia sinonimo di aggressione maschile. Preferisco concentrarmi su come l’interpretazione della religione sia la radice del cattivo trattamento delle donne”, afferma.

Il nome Pottymouth è nato come risultato di uno spettacolo. Channa ha scherzato su un giornale durante una delle sue esibizioni a Singapore e, per fortuna, un giornalista della pubblicazione era tra il pubblico. Il giornalista si è offeso, l’ha chiamata ‘Pottymouth’ e Channa si è trovata un nome. “Mi è piaciuta così tanto la parola che ho inviato un’e-mail al giornalista chiedendo se potevo usarla per il mio tour”, dice.

Sebbene si sia trasferita a Singapore quasi subito dopo la sua nascita e da allora sia sempre stata lì, dice che le sue battute non sono “i tipici tipi indiani dell’NRI sul traffico e le mucche in mezzo alle strade”. Aggiunge che i suoi genitori la riportavano in India ogni anno. “Volevano che fossi intelligente”, dice. Il suo set approfondisce anche i tratti tipici del desi, come credere che una bottiglia di haldi possa avere il potere di risolvere la più insidiosa delle calamità.

“Non ci sono incidenti nei cabaret. Non lo scegli tu, è lui che sceglie te,” dice Channa. Era a un microfono aperto in un club di Singapore quando il proprietario ha notato che non c’erano interpreti femminili. Dato il suo background teatrale, le ha chiesto di esibirsi. “Nel momento in cui ho avuto la mia prima risata, ne sono rimasta affascinata”, dice. “Alzarsi è una chiamata. La commedia ti costringe a rompere la quarta parete: devi guardare il pubblico negli occhi. Non c’è nascondiglio dietro un personaggio qui”, spiega, sottolineando come i comici hanno bisogno di mostrare le loro anime alla folla. “Le mie esibizioni sono come sessioni di terapia per me”, aggiunge.

Descrive il suo stile di commedia come “un mix di umorismo osservativo e autoironico”. “Inizialmente provo il mio set con un microfono aperto, vedo dove mi vengono le risate e poi lo metto a punto”, dice. “Credo nella teoria della 100-ball”, aggiunge, “dovresti fallire in qualcosa almeno un 83 volte prima di arrendersi”, dice Channa.

blank

Scritto da Stand Up Comedy Italia

Stand Up Comedy Italia, con i suoi 50.000 fan su Facebook (e migliaia di lettori giornalieri sul sito), è la più grande community italiana dedicata all'umorismo Stand Up. Da quando è stata fondata nel 2014 dal comico Nicola Selenu, Stand Up Comedy Italia ha organizzato oltre 300 spettacoli umoristici in tutta Italia, ospitando i più interessanti comici italiani in circolazione ed è per questo diventata il punto di riferimento per gli spettacoli umoristici di qualità sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

incontra-sweta-mantrii,-che-ha-preso-la-cabaret-per-parlare-di-disabilita-[indianexpress]

Incontra Sweta Mantrii, che ha preso la cabaret per parlare di disabilità [INDIANEXPRESS]

come-la-cabaret-tamil-sta-guadagnando-popolarita-nello-stato-[indianexpress]

Come la cabaret tamil sta guadagnando popolarità nello stato [INDIANEXPRESS]