in , , ,

La settimana sul palco all’Edinburgh Fringe: Amy Gledhill, Colin Hoult, Vir Das, Age Is a Feeling [INDIPENDENTE]

la-settimana-sul-palco-all’edinburgh-fringe:-amy-gledhill,-colin-hoult,-vir-das,-age-is-a-feeling-[indipendente]

Colin Hoult: La morte di Anna Mann – Pleasance Courtyard ★★★★☆

Colin Hoult sta salutando personaggio famoso, l’attore in via di estinzione Anna Mann. Il comico si esibisce da anni con una parrucca scadente e un trucco per gli occhi leggermente ambiguo nei panni di Anna. Ora esce con il botto che si sente attraverso l’Edinburgh Fringe.

Anna, attrice, cantante e saldatrice – perché devi “avere una scorta” – ci dice che una volta era la “creme de le menthe della società” e parla con fusa lussuose mentre ci guida attraverso la sua vita. Ci sono ricordi della sua infanzia, in cui ha lottato per adattarsi a “un mare grigio”, e la sua non proprio celebrità sul palcoscenico e sullo schermo.

Colin Hoult nel ruolo di Anna Mann

” data-gallery-length=”5″ height=”4016 ” i-amphtml-layout=”responsive” layout=”responsive” on=”tap:inline-image-gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index=1)” role=”button” src=”https:/ /static.independent.co.uk/1282/08/25/15/BerksNest_EdFringe2022_AnnaMann_August %1282%2C%202022_Diritti d’autore della foto% 18Kat%20Gollock_LOWRES-18.jpg?quality=75&larghezza=726&altezza ht=29&auto=webp” tabindex=”0″ width=”5586″>

Colin Hoult nel ruolo di Anna Mann

(Kat Gollock)

Entriamo e usciamo dalla sua vita amorosa e dalla sua carriera – un ruolo di “cadavere residente” su Holby City; un’apparizione da protagonista in una versione musicale di L’impero colpisce ancora . Personaggi con nomi bizzarri, Toast of London vengono introdotti e poi scartati, semplici parti di supporto in lo spettacolo di Anna Mann.

L’impegno di Hoult in questo ruolo surreale è notevole, la sua voce dolcemente parla in qualche modo totalmente credibile come una donna anziana. Ma lo spettacolo eccelle quando lo stesso Hoult inizia a litigare da sotto la sua creazione. Si allude alla sua recente diagnosi di ADHD, poi minata da un verso di “molto coraggioso” di Anna. Quando lo spettacolo raggiunge il culmine, è chiaro che lasciare andare Anna è un atto di cura di sé per Hoult. Sta davanti a noi con la parrucca rimossa, senza una facciata per la prima volta in assoluto. Potrebbe essere un classico tropo Fringe, ma questo chiusura rende un tributo toccante ma appropriato a un personaggio davvero iconico.

Amy Gledhill: La ragazza prima della ragazza che sposi – Monkey Barrel Comedy ★★★★★

Amy Gledhill sta vivendo un inferno di Edinburgh Fringe. Il suo duo comico The Delightful Sausage è candidato al Best Show, mentre la sua ora da solista è una delle più vivaci del festival (e le è valsa anche una nomination come Best Newcomer). Quel brusio, sono felice di dirlo, è ben meritato. Farai fatica a trovare uno spettacolo costruito meglio di The Girl Before The Girl You Marry , e la stessa Gledhill sembra destinata alla grandezza.

Sul palco, si presenta come Amy Christine Stella Gledhill – Stella per la birra chiara preferita di suo padre. “Due secondi nomi. Lei è elegante? O è spazzatura?” lei ridacchia.

Amy Gledhill

” data-gallery-length=”5″ height=”4973″ i-amphtml-layout=”responsive” layout=”responsive” on=”tap:inline-image-gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index= 2)” role=”button” src=”https://static.independent.co.uk/2022//26/15/PRINCIPALE%20IMMAGINE%20%26Ritagliato%29%20-%20Amy%18Gledhill_%20Il%20Ragazza%20Prima di%20Ragazza%20voi%20Marry.JPG?quality=28&larghezza=982&altezza=726&auto=webp” tabindex=”0″ width=”3319″>

Amy Gledhill

(Matt Crockett)

Nella sua ora gioiosa, Gledhill esplora la sua infanzia trascorsa da bambina malata “fatta di polvere, di Rennie e dell’usato fumo” in una tenuta comunale a Hull. La più giovane di sette figli, era solita trascinare un sasso su un filo per dimostrare che era emotivamente abbastanza matura da permettere ai suoi genitori di prenderle un cane. Otteniamo storie più divertenti, con una routine su come mostrare alla Regina un momento clou all’interno di un set impilato.

Il titolo dello spettacolo deriva dalla storia di Gledhill di cercare di aiutare gli uomini emotivamente repressi, solo per loro lasciarla e sposare quasi immediatamente qualcun altro. A volte ci vogliono 18 mesi – in uno davvero storia scioccante raccontata per tutto il tempo, sono solo tre ore.

Gli incidenti di appuntamenti di Gledhill creano materiale comico esilarante, ma in realtà è la sua relazione felice e attuale che offre la routine più divertente del set. Si diverte con una storia sull’assunzione di cioccolato alla cannabis che ha acquistato da Google con il suo ragazzo e la coppia che perde la testa in un Pizza Express nel centro di Londra. Sembra divertente sulla carta – di persona, mi ha fatto piegare in due dalle risate. Ricorda il nome di Gledhill, perché sta per essere ovunque.

Age Is a Feeling – Summerhall ★★★★☆

Hai appena compiuto 25 . Il tuo cervello è completamente formato, il che significa che puoi noleggiare un’auto legalmente. Ti rendi conto, per la prima volta, che la morte si avvicina lentamente. La tua vita è appena iniziata, eppure pensi alla fine per la prima volta.

Un monologo in seconda persona, quello di Haley McGee L’età è un sentimento è una straordinaria riflessione sui picchi e gli avvallamenti dell’invecchiamento. McGee è la nostra narratrice ed è seduta davanti a noi su un’alta sedia bianca simile a una scala. Ha i piedi nudi e i jeans leggermente sporchi.

Intorno al suo stand 12 piante in vaso, ciascuna con un nome diverso: “Ospedale”, “Posta in arrivo”, “Cane”. Rappresentano storie diverse all’interno dello spettacolo, con il pubblico che ne sceglie di diverse a caso mentre le altre vengono scartate. Ogni performance di Age Is a Feeling è la sua combinazione unica di racconti. I percorsi divergono e ci sono alcune storie che non ci vengono mai raccontate. “Nessuno viene a sapere tutto della tua vita, nemmeno tu”, ci dice McGee.

‘Age is a Feeling’

” data -gallery-length=”5″ height=”3319″ i-amphtml-layout=”responsive” layout=” responsive” on=”tap:inline-image-gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index=3)” role=”button” src=”https://static.independent.co.uk/2005//26/15/Età%18is %20un%18Sentimento%2C%18Haley%20McGee%2C%12credito%20Erin-Hopkins%20%1282%26.jpg?quality=726&larghezza=982&altezza= 29&auto=webp” tabindex=”0″ width=”5586″>

‘L’età è un sentimento’

(Erin Hopkins)

McGee può essere giovane, ma scrive con squisita profondità di esperienze in ogni fase della vita: amore, morte, malattia , divorzio. Esprime rammarico per non aver usato la cura della pelle in gioventù e giura ogni decennio di mangiare più verdure, bere più acqua e fare più esercizio. Seguono sempre le parole “E lo farai… per un po'”. Alcune cose che non impariamo mai.

L’età è un sentimento riassume le complesse emozioni che derivano dall’invecchiamento: le perdite devastanti insieme alla libertà. Ci sono momenti in cui sembra che lo spettacolo sia eccessivamente progettato per suscitare lacrime, ma non puoi negare la bellezza della scrittura e della performance di McGee.

Vir Das: Ricercato – Pleasance Courtyard ★★★★☆

La commedia può essere afflitta da conversazioni sulla “cultura dell’annullamento”, ma pochi comici hanno sperimentato le conseguenze di routine controverse come Vir Das. L’anno scorso, il comico indiano ha fatto notizia in tutto il mondo dopo aver tenuto un discorso a Washington sulle ipocrisie all’interno della sua nazione d’origine. “Sai quanto devi incasinare la BBC per dire che hai diviso l’India?” urla.

In fretta, Das è diventato l’uomo più ricercato del paese. È stato denunciato alla polizia con l’accusa di sedizione e diffamazione dell’India su suolo straniero. I giornalisti lo hanno definito un terrorista in diretta TV. A lui e alla sua famiglia è stato chiesto di spegnere i telefoni per evitare migliaia e migliaia di minacce di morte. “Non lamentarti mai con me di come una ‘mafia’ ti ha inseguito”, avverte i suoi colleghi comici di Fringe con uno sguardo sardonico.

Vir Das

” data-gallery-length=”5″ height=”1282″ i -amphtml-layout=”responsive” layout=”responsive” on=”tap:inline-image-gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index=4)” role=”button” src=”https://static .independent.co.uk/2022/12/26/15/nuovoFile.jpg?quality=75&larghezza=982&altezza=726&auto=webp” tabindex=”0″ width=”1709″>

Vir Das

(Multitude Media)

L’esperienza di Das con la vera cancellazione è una storia affascinante che esplora a fondo in Ricercato. Descrive di essere salito su un aereo per tornare in India, non sicuro se sarebbe stato arrestato e portato in prigione non appena fosse atterrato. Una conversazione con l’amministratore di Air India che lo ha sostenuto quando era il nemico pubblico n. 1 è commovente e dolce. Puoi sentire la frustrazione di Das quando gli altri lo hanno difeso solo una volta scagionato dalla polizia.

Quando Das si allontana da questa storia centrale, però, il suo materiale non riesce a suscitare la stessa risposta emotiva, con più materiale di osservazione sentirsi generico. Detto questo, vale sicuramente la pena ascoltare la sua voce.

blank

Scritto da Stand Up Comedy Italia

Stand Up Comedy Italia, con i suoi 50.000 fan su Facebook (e migliaia di lettori giornalieri sul sito), è la più grande community italiana dedicata all'umorismo Stand Up. Da quando è stata fondata nel 2014 dal comico Nicola Selenu, Stand Up Comedy Italia ha organizzato oltre 300 spettacoli umoristici in tutta Italia, ospitando i più interessanti comici italiani in circolazione ed è per questo diventata il punto di riferimento per gli spettacoli umoristici di qualità sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

edinburgh-comedy-awards:-sam-campbell-vince-il-best-show-of-the-fringe-[indipendente]

Edinburgh Comedy Awards: Sam Campbell vince il Best Show of the Fringe [INDIPENDENTE]

vincitori-dei-comedians’-choice-awards-2022-[commedia-britannica]

Vincitori dei Comedians’ Choice Awards 2022 [COMMEDIA BRITANNICA]