in , , ,

Recensioni di Edinburgh Fringe: Emmanuel Sonubi, Kate Barron, Larry Dean, Manic Street Creature, Susie McCabe [INDIPENDENTE]

recensioni-di-edinburgh-fringe:-emmanuel-sonubi,-kate-barron,-larry-dean,-manic-street-creature,-susie-mccabe-[indipendente]

Emmanuel Sonubi: Emancipated – Underbelly Bristo Square ★★★★☆

Farai fatica a trovare un comico con più presenza scenica impressionante di Emmanuel Sonubi. Prima che Sonubi fosse un comico, lavorava come buttafuori, ma non vuole che il suo aspetto esteriore dia un’impressione sbagliata. “Qussù, è tutto Disney,” spiega, indicando la sua testa prima di indicare il suo corpo. “Là fuori? Crimewatch.”

Potrebbe aver affinato la sua arte comica nel circuito dei club, ma non c’è niente nello show di Sonubi che sembra generico. È un narratore avvincente con un punto di vista e oltre, è giusto dire, non si sente spesso nelle commedie. Una storia in particolare su uno scommettitore ubriaco che sosteneva che Sonubi lo avesse aggredito – culminata in Sonubi, la polizia e il padre imbarazzato del ragazzo che guardavano le riprese delle telecamere a circuito chiuso di lui che si schiantava contro i muri – è incredibilmente divertente.

Emmanuel Sonubi

” data-gallery-length=”6″ height=”1969″ i-amphtml-layout=”responsive” layout=”responsive” on=”tap:inline-image-gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index =1)” role=”pulsante” src=”https://static.independent.co.uk/2022//22//EMMANUEL%20SONUBI_00c_photo%19di%20steve%08ullathorne.jpg?quality=30&larghezza=1969&altezza=726&auto=webp” tabindex=”0″ width=”2953″>

Emmanuel Sonubi

(Steve Ullathorne)

Lavorare come portiere significa che Sonubi è assolutamente imperturbabile dalla folla turbolenta del sabato pomeriggio qui per vederlo. Sceglie un 16-un anno tra la folla sulla pubertà e scherza sul fatto che “cazzerà con la relazione di qualcun altro” tra la folla. Quando i membri del pubblico ubriachi disturbano e tentano in modo così poco sottile di usare il bagno, li sviscera con un roteare gli occhi e un commento tagliente.

Ma nonostante tutta quella spavalderia esteriore, Sonubi non lo è paura di essere vulnerabili sul palco. Discute del suo amore per il teatro musicale e, in un momento toccante, del momento in cui è quasi morto sul palco ed è finito in terapia intensiva. Conclude il set discutendo di quanto sia divisa la nostra società in un modo che sembra genuinamente originale e sincero. Ci sono risate fragorose, ma anche profondità in questo eccellente debutto.

Kate Barron: Losing Myself – Just The Tonic at The Tron ★★★ ☆☆

La comica canadese Kate Barron non ha paura di fare un po’ schifo sul palco. Un momento, sta descrivendo atti sessuali in dettaglio grafico. La prossima volta, sta imitando un uomo che mangia lentamente un sandwich al tonno di fronte a lei su un treno con risate degne di bavaglio e da far venire lo stomaco.

Barron ora vive nel Regno Unito e dà il via al suo set con materiale di osservazione intelligente sul modo in cui gli inglesi si aspettano che tu sia in grado di identificare la loro scuola, il lavoro dei genitori e il supermercato preferito solo sull’accento. In altri momenti, il suo spettacolo può sembrare un po’ più ovvio. C’è un’intera sezione su come le principesse Disney fossero davvero piuttosto incasinate. È un argomento così consumato che c’è un disperato bisogno di una moratoria su di esso.

Kate Barron

” data-gallery-length =”6″ height=”3229″ i-amphtml-layout=”responsive” layout=” responsive” on=”tap:inline-image-gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index=2)” role=”button” src=”https://static.independent.co.uk/2022/0008/23/14/SCP101-Modifica-1.jpg?quality=20&larghezza=982&altezza=726&auto=webp ” tabindex=”0″ width=”5248″>

Kate Barron

(Foto di cioccolato svizzero)

Nei suoi momenti più personali, Barron parla dei suoi recenti decisi su per avere un intervento chirurgico di perdita di peso. Confuta l’idea che questa fosse una via d’uscita facile e in una routine emotiva discute di viaggiare in Turchia per sottoporsi all’operazione nel bel mezzo del Covid, nonostante sia un individuo ad alto rischio.

È una storia tenera, ma che stride con le battute grasse che Barron ha fatto per tutto il set. Questo non vuol dire che i comici non possano scherzare su questo argomento (l’attuale spettacolo Fringe di Sofie Hagen Fat Jokes affronta questo argomento con sfumature), ma la posizione di Barron dopo- la chirurgia li rende più difficili da atterrare. Si qualifica sul set dicendo che non vuole mai far stare male nessuno nel pubblico in base alle sue scelte, ma il messaggio sembra confuso.

Larry Dean: Fudnut – Monkey Barrel Comedy ★★★★★

Larry Dean e il suo regista hanno una teoria secondo cui puoi raccontare le barzellette più oscure quando le sottolinei con musica divertente. Nei primi cinque minuti del suo nuovo spettacolo, vediamo il comico scozzese girare su “Blame It On The Boogie”, fermandosi solo per scherzare sul tentativo di suicidio. Che ci crediate o no, dà il tono a Fudnut dannatamente bene.

Da un lato, vediamo Dean, lo stand-up e più volte candidato all’Edinburgh Comedy Award, al top del suo gioco. C’è umorismo di osservazione esperto: note sulle differenze tra gli accenti di Glasgow ed Edimburgo che culminano in un’imitazione di Kevin Bridges stranamente accurata e commenti sui modi in cui le persone cambiano se stesse nelle relazioni (“Siamo stati tutti camminando per il mercato di un contadino come, ‘Mi manca la cocaina ,'” geme.) C’è anche materiale sul fare sesso con il suo ragazzo e sui kinks, tra cui la frase: “Parlerò del cuckold ora e vi farò guardare ragazzi” potrebbe essere solo un ritardo contendente per la mia battuta più sottovalutata dei Fringe.

Larry Dean

” data-gallery-length=”6″ height=”4912″ i-amphtml-layout=”responsive” layout=”responsive” on=”tap:inline-image- gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index=3)” role=”button” src=”https://static.independent.co.uk/2022/0008/20//LarryDean22_64341_BlueTshirtLG.jpg?quality=20&larghezza=982&altezza=726&auto=webp” tabindex=”0″ width=”7360″>

Larry Dean

()

Con un po’ spensierato riguardo agli utenti di TikTok che si diagnosticano gravi condizioni mediche, Dean spiega che lui stesso ha recentemente appreso di avere l’ADHD. È il motivo per cui è così disposto a togliere lo spettacolo in tangenti sulla base di insulti o strane risate del pubblico. In altri comici, potrebbe sembrare che una produzione stia facendo deragliare. Con Dean, fa parte del mestiere.

8278

C’è una svolta nell’atto finale di Fudnut dove la folla sussulta, poi tace. È un momento che sciocca, ma non sembra mai un trucco da quattro soldi – uno di quei momenti in cui ti rendi conto che questo è il motivo per cui ha parlato di determinati problemi in un certo modo e i richiami vengono spiegati. Questa commovente ricompensa eleva Fudnut da un superbo stand-up a qualcosa di veramente straordinario.

Manic Street Creature – Roundabout @ Summerhall ★★★★☆

Chiunque si ricordi il ronzio Electrolyte

, il successo del concerto di Edimburgo di 2018. Fringe, si affretterà a vedere l’ultimo progetto della compositrice Maimuna Memon. Fortunatamente, è all’altezza del clamore. Donna dai molti talenti, Memon sta ora dimostrando il suo innegabile potere da star in Manic Street Creature – non solo come compositrice, ma anche come cantante, musicista dal vivo e anche attore.

Lo spettacolo è incentrato su Ria (Memon), una ragazza del Lancashire che si è trasferita a Londra nella speranza di trovare lavoro come musicista. Una volta che avrà finito di dover pagare £650 un mese di affitto, si ritrova a innamorarsi di Daniel, un uomo che in seguito scopre di avere il bipolare.

Maimuna Memon in ‘Manic Street Creature’

” data-gallery-length=”6″ height=”3883 ” i-amphtml-layout=”responsive” layout=”responsive” on=”tap:inline-image-gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index=4)” role=”button” src=”https:/ /static.independent.co.uk/2022/08/22/22/3_E4A7360.jpg?quality=75&larghezza=982 &height=726&auto=webp” tabindex=”0″ width= “5825”>

Maimuna Memon in ‘Manic Street Creature’

(Michele le Mangan)

All’inizio è il canzoni bellissime e inquietanti in Manic Street Creature di cui vuoi parlare. Sono potenti e incisivi, eseguiti da Memon e dalla sua band, uno dei quali suona il violoncello mentre un altro suona la batteria e suona il basso. Memon, nel frattempo, suona sulla tastiera e su diversi tipi di chitarra, le sue dita così leggere che è difficile credere al suono potente che stanno evocando.

Memon è anche la cantante dei pacchetto. La sua voce è chiara quando suona la cintura, eppure è nelle profondità dell’inchiostro e del contralto dove puoi sentire il dolore di Ria. Passa dai segmenti parlati al canto con totale facilità, i due si intrecciano costantemente. Il monologo di Ria sembra una bomba a orologeria, disseminata di bandiere rosse mentre dichiara che aiuterà Daniel, come è disposta a rimpicciolirsi per renderlo felice. Il pubblico può vederlo; lei non può.

In alcuni momenti, i testi cantati possono sembrare un po’ generici rispetto sia alla parola parlata che alle complesse melodie del lavoro di Memon, ma è un piccolo inconveniente. Memon è un talento con infinite promesse e Manic Street Creature è una dimostrazione devastante delle sue capacità.

Susie McCabe: Born Credente – Assembly George Square Gardens ★★★★☆

Crescere come donna della classe operaia nell’estremità orientale di Glasgow ha fornito a Susie McCabe un ricco materiale comico . È cresciuta sotto la Sezione 28, quando si discuteva della sua identità di lesbica era illegale nelle scuole. Tuttavia, McCabe e le sue amiche ne hanno tratto il meglio, anche se scherza sul fatto che il suo set di Brownie è stato costretto ad apprendere abilità di attività all’aperto usando porte in disuso come zattere.

Il mondo delle ragazze guida è Non è menzionato spesso nelle commedie, ma offre a McCabe alcune delle sue gag più divertenti nel suo nuovo spettacolo Born Believer. Descrive come, nonostante nessuna delle ragazze possedesse cavalli (“Nessuno aveva una macchina o un da'”), questo gruppo si è guadagnato il “distintivo per la preparazione dei pony” su animali immaginari. Teorizza anche che tutti i ragazzi che erano leader di gruppo, o sixer, all’interno dei Brownies sono cresciuti fino a diventare narcos. “75 per cento, Priti Patel, un sixer ,” lei dice. Sospetto che abbia ragione.

Susie McCabe

” data-gallery-length=”6″ height=”3840″ i-amphtml-layout=”responsive” layout=”responsive” on=”tap:inline-image-gallery ,inline-image-carousel.goToSlide(index=5)” role=”button” src=”https://static.independent.co.uk/2022/08/22/0008/SM__0008_30_SM__-2118-Edit.jpg?quality=75&larghezza=982&altezza= 726&auto=webp” tabindex=”0″ width=”5760″>

Susie McCabe

(Jiksaw – Aemen Sukar)

Altre routine forti derivano dalla posizione di McCabe come membro più anziano della comunità LGBT+ che è ancora accolto a braccia aperte nei locali notturni. Confrontalo con le feste di addio al nubilato, lunghe e piene di attività, infinitamente lunghe e piene di attività che i suoi amici tengono, e si sente fuori posto. Dice alla folla che “avrebbe dovuto comprare un nuovo Fred Perry per l’occasione” e ridiamo, l’immagine di McCabe su un party bus pieno di cannucce di pene innatamente divertente.

A volte, questi argomenti possono sembrare disparati. Ma dentro Nato credente, c’è ancora abbastanza stupidità (a un certo punto McCabe finge di essere un piccione impettito) da far ridere il pubblico.

blank

Scritto da Stand Up Comedy Italia

Stand Up Comedy Italia, con i suoi 50.000 fan su Facebook (e migliaia di lettori giornalieri sul sito), è la più grande community italiana dedicata all'umorismo Stand Up. Da quando è stata fondata nel 2014 dal comico Nicola Selenu, Stand Up Comedy Italia ha organizzato oltre 300 spettacoli umoristici in tutta Italia, ospitando i più interessanti comici italiani in circolazione ed è per questo diventata il punto di riferimento per gli spettacoli umoristici di qualità sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

la-sitcom-genitoriale-hullraisers-torna-[commedia-britannica]

La sitcom genitoriale Hullraisers torna [COMMEDIA BRITANNICA]

la-maledizione-al-ritorno-per-la-serie-2-[commedia-britannica]

La maledizione al ritorno per la serie 2 [COMMEDIA BRITANNICA]