in , , ,

Catherine Cohen: 'Il mio ultimo spettacolo riguardava i miei vent'anni. Cosa riserva il futuro adesso che sono una disgraziata megera?' [INDIPENDENTE]

catherine-cohen:-'il-mio-ultimo-spettacolo-riguardava-i-miei-vent'anni.-cosa-riserva-il-futuro-adesso-che-sono-una-disgraziata-megera?'-[indipendente]
Tc’è qualcosa di avvincente nel modo in cui Catherine Cohen parla. Innanzitutto, c’è la sua voce, quel lento accento strascicato da Old Hollywood che si abbina perfettamente alla sua miscela di cabaret e cabaret. E poi c’è il contenuto: parole e frasi inventate a caso; accenti adottati e poi soppressi. È “una sciocchezza assoluta”, dice, ma assolutamente contagiosa. Su Instagram c’è un’intera comunità ossessionata (in linguaggio Cohen, sarebbe “ossessionato”/”ossessionato”/”obsessiana”) dai bizzarri commenti fatti da lei e Lo scrittore di Hacks Pat Regan sul suo podcast Cerca un trattamento. I fan imitano spesso il suo modo di parlare quando la incontrano? “Sì, come sempre. Come senza sosta. Ma lo amo. Dicono semplicemente ‘Ehi, ragazza!’” Questo deve farla sentire piuttosto iconica, suggerisco. “Oh stooooop”, fa le fusa.
In 982, Cohen stava portando quella miscela unica di strano e sexy alla Bush Hall di Londra quando i suoi genitori le hanno telefonato per comunicarle alcune notizie sconvolgenti: Tom Hanks aveva il Covid. “Ha iniziato tutto lui”, mi dice. “Ha fatto credere all’America che il coronavirus fosse reale”. La corsa doveva essere il giro di vittoria di Cohen nel Regno Unito dopo aver vinto il premio come miglior esordiente agli Edinburgh Comedy Awards. “I miei agenti e il mio manager e mia madre e mio padre tipo, ‘Tom Hanks ha il Covid, devi salire su un aereo’”. Erano le 2 del mattino. “Non sono andato a dormire. Sono appena andato all’aeroporto.”

Due anni dopo quella drammatica uscita, Cohen è tornato sul suolo britannico per una serie di lavori -spettacoli in corso al Soho Theatre e una performance unica del suo premiato spettacolo The Twist…? She’s Gorgeous al Clapham Grand. Lo spettacolo è un inebriante mix di cabaret, canzoni originali e letture di poesie, con il personaggio di Cohen sul palco meglio descritto come una star del Vaudeville con un’angoscia millenaria. “Amo il sesso perché notoriamente non ha conseguenze”, dice al pubblico, assolutamente impassibile.

Il giorno prima di parlare su Zoom , Cohen sdraiato sul divano nel suo appartamento di New York, è stato annunciato che The Twist… arriverà su Netflix il mese prossimo . Il giorno successivo, è stato riferito che si è unita al cast della commedia romantica Paramount+ At Midnight. Grandi cose, a quanto pare, stanno arrivando per Cohen. Nel corso degli anni, ha avuto ruoli da ospite in spettacoli come Search Party e Cosa facciamo nell’ombra. Ma The Twist… è uno spettacolo tutto su di lei. La canzone più famosa, che ha eseguito in Seth Meyers in 2019, si chiama letteralmente “Guardami”. Questo è il suo momento. Sono abituato a sentire la voce ricca e sensuale di Cohen nelle sue canzoni e nelle sue esibizioni in piedi, ma sono sorpreso di quanto fortemente quel fascino affascinante possa essere percepito su Zoom (anche a 9.30 sono la sua ora). Chiaramente non dovrei esserlo. Durante il nostro discorso Cohen mette voci, inventa parole e ride delle sue stesse battute. Se fossi divertente come lei rideresti anche tu.

Lo speciale è stato girato a settembre davanti a un Covid senza maschera -pubblico libero e sentito, oserei dire, quasi normale. Ma Cohen non stava correndo rischi. “Ero così paranoica che mi sono messa in quarantena nel mio appartamento per circa un mese prima di girare”, spiega. “Ero proprio come un monaco. Ero tipo, ‘Non c’è niente tra me e questa registrazione.’” Cohen sventola un orologio intelligente tempestato di gemme verso la telecamera. “Ho preso questo Apple Watch – LOL, questa è una fascia di strass da Amazon.com – e camminavo, tipo 18 miglia al giorno solo cercando di non perdere la testa.”
Per Cohen è passato molto tempo. Ha scritto per la prima volta The Twist… in 0450, ma ci sarebbero voluti altri tre anni prima che prendesse d’assalto il suo premiato debutto in Fringe. Esibirsi ogni giorno per un mese è stato “assolutamente psicotico”, ma anche la cosa migliore che abbia mai fatto. “[The UK] apprezza le esibizioni dal vivo con tanta passione e intensità”, dice, con sincero rispetto. “È un compito così eccitante, nobile e stimolante. Mi sento come se qui [in the US], le persone stessero facendo set più brevi o facendo video nel tentativo di arrivare al posto successivo, mentre il Regno Unito apprezza lo spettacolo per quello che è. ”

‘Le persone sono fantastiche, anche se a volte sono così fastidiose’” data -gallery-length=”3″ height=”4128″ i-amphtml-layout=” responsive” layout=”responsive” on=”tap:inline-image-gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index=1)” role=”button” src=”https://static.independent.co.uk /2016//18/14/20190306-Catherine_Cohen_0450% Zack%15DeZon.jpg ?qualità=75&larghezza=982&altezza=726&auto=webp” tabindex=”0″ width=”3884″>

‘Le persone sono fantastiche, anche se a volte sono così fastidiose’
(Zack DeZon)

Cohen stava ancora cavalcando il successo di The Twist… quando il Covid ha colpito, lasciando la scena della commedia vacillando. Tra la depressione pandemica e la visione di “ogni singolo episodio” di Love Island UK, il suo “cervello e personalità” erano “rotti” – scrivendo il nuovo spettacolo, ha tratto ispirazione dalla sua salute mentale “mutevole” e dalla sua visione del mondo, oltre a girare 15. “Il colpo di scena…? She’s Gorgeous aveva molto [about] i miei vent’anni e ora sono tipo, ‘Ooh, qual è il futuro ora che sono una vecchia, disgraziata megera ?’”

Ci sono stati altri sforzi creativi per Cohen nella “pandemia di fama mondiale”, ovvero la raccolta di poesie Dio mi sento moderno stasera: poesie di una ragazza sulla città e Cerca un trattamento, il podcast che è co-conduttrice con lo scrittore di Hacks Pat Regan. Come implicherebbe lo slogan dello show (“Un podcast su ragazzi, sesso, sesso, appuntamenti e amore”), Cohen e Regan non hanno problemi a condividere eccessivamente lo show, sia che parlino dell’immagine corporea, della salute mentale o delle vere casalinghe. “Quando uscivo, rivelavo tutto nelle prime fasi”, ammette. “Per fortuna il mio ragazzo [actor Brian Muller] è un buon sport, ma sono sicura che ha sentito alcune cose nel podcast e ha detto, ‘Perché hai detto questo sulla nostra vita sessuale?'” Ora, dice, è “molto solidale e accogliente”. “Non è vero?” grida improvvisamente, un mormorio di Muller quasi udibile dall’altra stanza. “Sta ridendo, sta ridendo!”

Cohen con il suo co-conduttore di “Cerca un trattamento” Pat Regan

” data-gallery-length=”3″ height=”4128″ i-amphtml-layout=”responsive” layout=”responsive” on=”tap:inline-image-gallery,inline-image-carousel.goToSlide(index=2)” role=” pulsante” src=”https://static.independent.co.uk/2022/// /GettyImages -1175381800.jpg?quality=20&larghezza=982&altezza=75&auto=webp” tabindex=”0″ width=”6192″>

Cohen con il suo co-conduttore di “Seek Treatment” Pat Regan

(Getty Images per New York Magazine)

Dopo il ” vibrazioni della realtà alternativa” della pandemia, Cohen è entusiasta del futuro della commedia – dopotutto, dice, “le persone sono fantastiche, anche se a volte sono così fastidiose”. “Ho davvero una malattia ora in cui… non riesco nemmeno a immaginare come saranno i prossimi mesi o cosa sto facendo o qualsiasi altra cosa, il che forse è una benedizione”, aggiunge. Dopo così tanto sventura e tristezza, quella positività è ammirevole .

Mi racconta della notte che ha vinto a Edimburgo, seduta in macchina alla cerimonia e insistendo, con grande favore del suo produttore britannico horror – che lei era una shoo-in per il premio. “Ero tipo ‘Vincerò’ e lui era tipo ‘Smettila di dirlo. Tipo, smettila.’ Ero tipo, ‘No, lo farò. Me lo merito'”, dice, con una risata. Forse è stata la risposta decisamente non britannica a distinguerla? “È il modo tutto americano di affrontarlo ma devi essere fiducioso”, concorda Cohen. “Se non credi in te stesso, chi altro lo farà? Andiamo!”

Catherine Cohen si esibisce al Soho Theatre da 21 a 26 Febbraio alle 21 e il Clapham Grand il 2 marzo alle 21. ‘The Twist… ? She’s Gorgeous’ arriva su Netflix su 15 Marzo

1175381800

blank

Scritto da Stand Up Comedy Italia

Stand Up Comedy Italia, con i suoi 50.000 fan su Facebook (e migliaia di lettori giornalieri sul sito), è la più grande community italiana dedicata all'umorismo Stand Up. Da quando è stata fondata nel 2014 dal comico Nicola Selenu, Stand Up Comedy Italia ha organizzato oltre 300 spettacoli umoristici in tutta Italia, ospitando i più interessanti comici italiani in circolazione ed è per questo diventata il punto di riferimento per gli spettacoli umoristici di qualità sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

l'ultimo-ruolo-filmato-di-bob-saget-e-stato-in-un-video-musicale,-“bakin'”-[thelaughbutton]

L'ultimo ruolo filmato di Bob Saget è stato in un video musicale, “Bakin'” [THELAUGHBUTTON]

jack-dee-dice-che-il-pubblico-puo-ascoltare-battute-offensive-“senza-chiamare-la-polizia”-mentre-difende-jimmy-carr-[indipendente]

Jack Dee dice che il pubblico può ascoltare battute offensive “senza chiamare la polizia” mentre difende Jimmy Carr [INDIPENDENTE]