in , , , , ,

Ricky Velez nel suo primo speciale in piedi, “Ecco tutto” [THELAUGHBUTTON]

ricky-velez-nel-suo-primo-speciale-in-piedi,-“ecco-tutto”-[thelaughbutton]

Per qualsiasi comico, ricevere il tuo primo speciale è un grosso problema. È il genere di cosa a cui aspira ogni fumetto, dal principiante all’amatore. Non è un obiettivo finale da prendere ultimamente. E quindi non dovrebbe sorprendere che un newyorkese nato e cresciuto come Ricky Velez abbia sempre saputo di dover registrare il suo primo speciale a New York.

Negli ultimi dieci anni, ha fatto carriera nella scena della commedia. Ma l’anno scorso, è stato presentato a un pubblico più generale quando ha iniziato a collaborare con il migliore amico della vita reale Pete Davidson in The King of Staten Island . Ha anche progetti in lavorazione con Davidson, Judd Apatow e Judah Miller.

E il mese scorso, il pubblico ha potuto vedere cosa rende Velez fantastico come fumetto. Il suo nuovo speciale HBO – che può essere trovato on demand e su HBO Max – è Here’s Everything. Ed è tutto lì nel titolo. È un’introduzione più formale di questo è chi è Ricky Velez, questo è quello che fa, e vieni anche tu a fare un giro se vuoi. Lo speciale si apre con un pre-spettacolo di Velez a metà tracollo prima di passare allo spettacolo. Forse non c’è introduzione migliore per l’approccio crudo e brutalmente onesto di Velez a ciò che fa. Non censurerà nulla.

Di recente abbiamo parlato con Velez delle riprese dello speciale a New York, rimandandolo a causa della pandemia, raccontando una certa storia dalla sua famiglia, l’apertura del suo speciale, lavorando su Il re di Staten Island

Originariamente avresti dovuto registrare lo speciale l’anno scorso. C’è mai stato un momento in cui hai pensato che potesse non accadere?
Ehm sì. Ma allo stesso tempo, i miei manager e Judd Apatow mi hanno fatto sentire molto sicuro di quello che stavamo facendo. E HBO è stato davvero incredibile nel processo. Anche ascoltando nuove idee e diversi modi per farlo. Ma sapevamo solo che questo speciale doveva essere fatto a New York.

Certo, essendo tu stesso un newyorkese. Sono sicuro che hai sempre saputo che il tuo primo speciale avrebbe dovuto essere fatto lì.
Mi sono sentito così per molto tempo. Ma ci sono stati momenti durante la pandemia in cui ero tipo “Dovremmo semplicemente andare a filmare a Miami ??” Loro, stiamo solo facendo tutto laggiù. Ma sono decisamente contento che abbiamo aspettato.

E ora vivi a Miami, giusto? O erano l’anno scorso?
No. No, no. Vivo a New York.

Pensavo di aver letto in un’intervista l’anno scorso che vivevi là fuori .
Beh io è saltato giù in Florida molto velocemente durante la pandemia. Ma a parte questo, no. Non lascerò mai New York.

Deve essere stato formulato in modo strano dove sembrava che fosse più permanente.
Non ero Non essendo specifico, ma l’anno scorso, quando è avvenuto il saccheggio a New York City, il mio edificio è stato colpito perché ha un negozio di liquori in fondo. Così io e mia moglie siamo partiti. Abbiamo un bambino di 3 anni ora, era ancora più giovane allora. Quindi avevamo bisogno di un po’ di spazio per sentirci al sicuro.

Lo capisco perfettamente. Ora parlami di come lo speciale è riuscito a riunirsi la seconda volta. È riuscito a riunirsi un po’ più velocemente, visto che avevi già dei piani iniziali?
Veloce in modi. In altri modi, no. Voglio dire, dovevo mettermi in viaggio e capirlo in quattro o cinque mesi una volta vaccinato. Quindi è stata una sfida. E assicurandomi che quando andavo in tournée gli spettacoli fossero organizzati per valere il mio tempo. Perché non c’era davvero tempo da perdere. Quindi abbiamo passato un sacco di tempo a farlo e ad avere un ottimo programma in corso.

E inoltre, ho avuto persone come Judd che mi aiutavano. Avevo persone come Michael Bonfiglio, il mio regista, che mi aiutavano. Ed è stata nel complesso un’esperienza davvero fantastica. E abbiamo girato solo agosto 11th. Quindi l’inversione di tendenza è stata davvero rapida.

E come ha giocato il veloce turnaround? È stato perché le cose sono state respinte?

blank

Scritto da Stand Up Comedy Italia

Stand Up Comedy Italia, con i suoi 50.000 fan su Facebook (e migliaia di lettori giornalieri sul sito), è la più grande community italiana dedicata all'umorismo Stand Up. Da quando è stata fondata nel 2014 dal comico Nicola Selenu, Stand Up Comedy Italia ha organizzato oltre 300 spettacoli umoristici in tutta Italia, ospitando i più interessanti comici italiani in circolazione ed è per questo diventata il punto di riferimento per gli spettacoli umoristici di qualità sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

simon-evans-e-dominic-frisby-si-uniscono-a-gb-news,-presentando-headliners-[commedia-britannica]

Simon Evans e Dominic Frisby si uniscono a GB News, presentando Headliners [COMMEDIA BRITANNICA]

sean-mcloughlin-[avanti]

Sean McLoughlin [AVANTI]